Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Visita la pagina dell'editore

Edikit

Guido Mario Pavesi
Gli anni belli dei Fuggiaschi

Gli anni belli dei Fuggiaschi
1962 - 1969

“Era il nostro tempo”... afferma Mario Pavesi iniziando a far riemergere dalla sua memoria date, avvenimenti e immagini per raccontare gli anni dei Fuggiaschi. Il libro ricostruisce le vicende che, dal 1962 al 1969, hanno portato il gruppo musicale mantovano a vivere da protagonisti quell’epoca di straordinari fermenti, particolarmente significativa per l’evoluzione della musica. Dalla realtà della provincia ai centri più prestigiosi dell’ambiente musicale italiano, il percorso di questi ragazzi accomunati dalla passione per la musica è un susseguirsi di sorprese, conquiste professionali, affermazioni e disillusioni che diventano punti focali della narrazione. Ne esce un quadro appassionato di un’epoca e della forza che quei ragazzi avevano di voler affermare le proprie idee. Condivisero esperienze di vita e gusti musicali, e per certi aspetti furono sicuramente dei precursori. Primi nella discografia del Beat italiano, cultori della qualità del suono, sperimentatori in sala d’incisione, anticipatori del “rhythm & blues” con l’inserimento nell’organico di quattro fiati, controcorrente nel proporre composizioni proprie in un’epoca dominata dalle “cover”: sempre un passo avanti era l’istintiva esigenza che guidava le scelte dei Fuggiaschi. Il racconto è dinamico e corredato di fotografie originali, immagini inedite, aneddoti avvincenti e testimonianze esclusive. “Una scuola di vita” ci dice l’autore, affrontata sempre con equilibrio, come se l’obiettivo prevalente fosse il rispetto degli impegni personali che ognuno di loro aveva preso con la famiglia e con gli studi, ma che più volte li ha anche portati... “a un passo dal successo”.

Primo capitolo

Prefazione

Ehi ragazzo, dammi la mano e vieni con me, che ti porto a vedere come erano gli anni ’60, quelli che ho attraversato insieme a un gruppo di amici musicisti che, per una strana combinazione del destino (1963), si trovarono a intraprendere una strada – alla quale nessuno di noi aveva, sia pur minimamente, pensato – segnata dall’incontro con un cantautore che iniziava, a sua volta, proprio in quel periodo, il suo cammino artistico destinato a farlo diventare uno dei più amati e apprezzati in Italia.
Così nacquero Don Backy e i Fuggiaschi.
Ecco: se dovessi scrivere una prefazione per il libro di Mario, la comincerei proprio così. Il presente tomo si impegna a raccontare le gesta di questi miei ragazzacci, dalla grinta ironica e a tratti “feroce”, ma dal cuore tenero come un panetto di burro.
Tutto ciò che abbiamo vissuto insieme, nel pur breve periodo in cui loro sono stati i miei ragazzi (3 anni), è stato puntualmente riportato in queste pagine, con la stessa certosinità meticolosa di un Vasari ed è servito a cementare un’amicizia che dura ancora e che non teme il trascorrere del tempo.
Non starò a cercare di analizzare o valutare il modus scrivendi usato da Mario per raccontare questa storia, ma potete metterci la mano sul fuoco: non una sola virgola è frutto di libera invenzione.
E, vi assicuro che, leggendola, non ho potuto trattenere qualche lacrima di nostalgia.


Don Backy

Specifications

  • Pagine: 256
  • Anno Pubblicazione: 2020
  • Formato: 16 x 23
  • Isbn: 9788898423897

Italia Book Festival è un progetto Edizioni del Loggione S.r.l. - Tutti i diritti riservati