Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Visita la pagina dell'editore

Adelmo Iaccheri edizioni

Giovanni Fantozzi
Il patto. La comunità di Pavullo e la guerra (1943-1945)

Il patto. La comunità di Pavullo e la guerra (1943-1945)
Prezzo Fiera 30,00

Nelle oltre 460 pagine del volume, l’autore ricostruisce e analizza, facendo ricorso a una
notevole e inedita documentazione d’archivio, le vicende di Pavullo nel corso del secondo conflitto
mondiale con particolare attenzione al cruciale periodo 1943-1945, durante il quale il capoluogo del
Frignano si trovò al centro dello scontro tra partigiani ed eserciti alleati da una parte e fascisti e
tedeschi dall’altra. Il Patto, che dà il titolo al libro, richiama l’accordo più o meno sotterraneo
sottoscritto da alcuni esponenti antifascisti, guidati dall’ex sindaco e podestà Vicenzo Ghibellini,
con il capo del locale fascismo repubblicano Giordano Bruno Rivaroli, allo scopo di limitare, per
quanto possibile, il devastante impatto della violenza bellica sul paese e i suoi abitanti. Nell’estate
del 1944 questo “patto” si estese anche al comandante delle brigate partigiane garibaldine Mario
Ricci, Armando, reduce dalla Repubblica di Montefiorino. Questa singolare intesa tra nemici, unica
in provincia di Modena per solidità e qualità dei personaggi coinvolti, riuscì in qualche misura a
mitigare l’asprezza della guerra civile ma non fu tuttavia sufficiente a proteggere il paese da lutti e
devastazioni. Nel libro trovano ampio spazio gli episodi più importanti che coinvolsero il paese tra
il 1944 e il 1945: la fucilazione decretata da un tribunale fascista, a Castelfranco Emilia, il 29 marzo
1944, di una decina di giovani provenienti per lo più dalla frazione di Renno; le gesta di un reparto
di polizia militare tedesca che si insediò a Pavullo tra il maggio e il giugno del 1944 e che mise a
segno numerosi arresti tra partigiani e loro fiancheggiatori, parte dei quali furono fucilati a Bologna;
il rastrellamento operato da un reparto antiguerriglia della Wehrmacht a Monzone nell’agosto del
1944, tra le cui vittime figura anche il parroco don Natale Monticelli; la cosiddetta “battaglia di
Benedello” che si svolse il 5 novembre 1944 tra partigiani e tedeschi, che per il numero delle
vittime può essere considerata come uno dei più importanti combattimenti campali tra partigiani e
tedeschi di tutta la Resistenza emiliana. Molte pagine sono dedicate agli ultimi mesi di guerra,
quando il paese divenne un centro nevralgico di comando dello schieramento difensivo della
Wehrmacht sulla Linea Gotica, attirando la durissima offensiva aerea alleata che infine ridusse il
paese ad un cumulo di macerie. Il Patto si conclude con l’omicidio del parroco di Crocette (ora Beato) don Luigi
Lenzini nel luglio 1945, emblematico delle tensioni rivoluzionarie ed eversive che attraversavano la 
base partigiana comunista nel periodo successivo alla Liberazione.

Specifiche

  • Pagine: 464
  • Anno Pubblicazione: 2020
  • Isbn: 9788896831502
  • Prezzo copertina: 30

Seguici

ContaTti

Telefono 351 886 28 90

Edizioni del Loggione srl
Sede legale: Via Piave, 60 - 41121 - Modena - Italy
P.Iva e C.F.: 03675550366
Iscrizione Camera Commercio di Modena REA MO-408292


© ItaliaBookFestival è un marchio registrato Edizioni del Loggione srl