Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Visita la pagina dell'editore

CLOWN BIANCO EDIZIONI

Zeno Cavalla
L'ultima generazione

L'ultima generazione

L'ULTIMA GENERAZIONE è un romanzo on the road che unisce divertimento e riflessione.
Seguiamo le avventure di Tropposexyperlavorare Z, studente del nordest belloccio, intelligente, che ci sa fare con le ragazze. Si ferma e pensa “Cosa direbbe Bruce Willis al posto mio?” e su questa enciclopedia di frasi a effetto ha costruito la sua fama di uomo che non deve chiedere mai. Tuttavia la sua fissazione per il sesso è in contrasto con la sua passione per la letteratura e le altre cose che ama.
Lo vediamo alle prese con le avventure picaresche e talvolta esilaranti di un periodo di studio in Portogallo, circondato da giovani di mezzo mondo che vogliono credere che la vita possa essere tutta una festa. Poi in viaggio on the road con un Cardinale, una Badessa, il Nuovo Profeta e una borsa piena di droghe. Poi, ancora, impegnato in un soggiorno a Londra, pagato da due miliardari per accudire la casa e il cane.
Infine, il viaggio più difficile: la sua presa di coscienza di essere un grande bluff.

La prefazione è di Gianluca Morozzi.

Primo capitolo

La prima frase di un libro è quella che vorrei si potesse sempre cambiare. Mi piacerebbe che nel mio romanzo il lettore potesse tornare indietro e trovare ogni volta un inizio diverso. Vorrei che l’eccitazione del nuovo si potesse ripetere all’infinito. La pulsione a leggere, a possedere il libro non si dovrebbe mai esaurire dopo una sola volta. Vorrei poter declamare ad alta voce questo libro a ognuno che lo prenda in mano e impegnarmi a stupirlo, inventarmi ogni volta qualcosa. Vorrei tutto questo perché penso che l’eccitazione sia alla base di tutto, nella vita; perché credo che la narrazione orale sia infinitamente superiore a quella scritta; e perché immagino che per tutti il piacere più grande sia perdere il controllo.
Visto che non posso cambiare l’inizio infinite volte comincerò con una classica presentazione del personaggio principale il quale, essendo anche colui che scrive, racconterà di sé stesso un sacco di belle cose, anche se poi, come sapete, non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che dà dipendenza. La mia amica Silvia mi ha reso famoso sul suo blog come Tropposexyperlavorare Z. Centinaia di migliaia di visite per seguire le mie gesta - ammetterete che non è male, considerato che non so cantare, sono una sega a calcio e non vivo a Hollywood o Londra. Tropposexyperlavorare Z nasce dal fatto che quando io e Silvia ci siamo incontrati la prima volta indossavo una maglietta con scritto “Sono troppo SEXY per lavorare”. Anche dal fatto che quella sera siamo andati a ballare, sono finito nel letto di un’americana e mi sono svegliato il giorno dopo nel tardo pomeriggio con venti chiamate perse del mio datore di lavoro e un sms con scritto: “Non farti più vedere”. Non sono fatto per possedere soldi e neppure magliette, visto che le perdo chissà dove in continuazione. Tropposexyperlavorare Z è anche il ricordo di un tempo in cui bere, ballare e scopare come un coniglio mi bastava per essere felice. Il mistero della felicità comincia quando bere, ballare e scopare come un coniglio non ti basta più, e questo è forse un libro sul mistero della felicità. Sono alto poco meno di un metro e ottanta, ho gli occhi dolci da cerbiatto della Disney, le occhiaie di Elvis Presley e la bocca di qualcun altro che è famoso per la bocca, perché che la mia bocca è sensuale me l’hanno detto in troppe e ci voglio credere. E se ci credo io, sarebbe molto carino che ci credeste anche voi. Non prendetela a male, ma non vorrei guastarmi il sangue con dei lettori che guardano con sospetto a tutto quello che dico, chiedendosi cosa c’è di vero e cosa di inventato, anche se immagino di non poter far nulla per impedirlo. Per il resto ho un fisico normale, ma se ci aggiungiamo tutte le cose che non ho - non ho l’alito cattivo, i denti storti, l’acne juvenilis, il sudore acido e tutte quelle altre cose che possono far perdere mille punti in un colpo solo - sono almeno appetibile.
Posso scopare per un’ora di seguito senza contare i preliminari, e non nelle grandi occasioni, ma tutte le volte che voglio. Quindi se voglio fare sesso devo prendermi la serata libera. Niente toccatine e fuga, ché non mi diverto e comunque comincio a essere troppo vecchio per scappare dalla finestra inseguito da un marito o un padre armato di coltello. Anche a bere me la cavo bene, anche se non ho quasi toccato alcool fino ai diciotto anni. Ho recuperato alla grande e avrei recuperato anche meglio se il buon vino non costasse così tanto.
Anche se questa presentazione è un po’ pedante, so far ridere e intrattenere. Vedere la gente sorridere mi piace quanto mi piace l’alcool. Se ora vi vedessi in faccia preferirei farvi ridere che raccontarvi queste cazzate. Non mi hanno mai sparato, né accoltellato, né bastonato, e neppure operato chirurgicamente, ma ne ho lo stesso delle belle da raccontare. E comunque mi son visto puntare addosso sia una pistola, che un coltello, che una siringa. Anche con gli occhi da Bambi e le magliette “Everybody Loves An Italian Boy” e “Respect To The Sexy Beast” con le faccine di Super Mario sopra è meglio non farmi incazzare, perché picchio imprevedibilmente, improvvisamente e violentemente. E mi hanno insegnato a puntare gli occhi e i coglioni, le parti morbide, dove il dolore è più umiliante. Ho ironizzato su me stesso per anni, finché ho scoperto che gli autoironici tengono il mondo a distanza e usurpano il diritto degli amici a essere loro a fare ironia su di noi. Il senso di realtà non serve a niente. Per realizzare i tuoi sogni, devi riuscire a non svegliarti mai. Ma non ho perso la capacità di apprezzare altre persone, e questo è un altro punto a mio favore, anche se a volte mi sembra di sorridere come un pazzo mentre do acqua a fiori già morti. [...]

Specifications

  • Pagine: 186
  • Anno Pubblicazione: 2018
  • Formato: 14X21
  • Isbn: 9788894909227

Italia Book Festival è un progetto Edizioni del Loggione S.r.l. - Tutti i diritti riservati