Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Brianna
Oggi mi sento asociale

Oggi mi sento asociale

“È meglio stare sui coglioni a molti che piacere a molti coglioni.”
“La suocera di una mia amica ha fatto carriera nell’esercito: è stata promossa al grado di serpente maggiore.”
“È giusto che i maschi qualche volta vadano a mignotte: bisogna andare a trovare la mamma di tanto in tanto.”
“C’è una differenza tra chi è pagato per rompere i coglioni e chi lo fa gratis: i primi hanno un orario.”
“Il condominio si chiama così per un motivo: ci vuole il condom per proteggersi dalle teste di cazzo che lo abitano.”

Nel quarto volume della serie, i “fuorismi” di Brianna diventano un po’ cattivelli, anzi cattivoni, anzi decisamente velenosi. Nel mirino l’universo mondo di chi ci sta sulle ovaie o sui gioielli di famiglia, a seconda del sesso di riferimento; oltre che ovviamente le miriadi di figli e figlie di buona donna, con tutto il rispetto delle operatrici del settore che fanno del bene svolgendo un lavoro tanto pericoloso quanto disprezzato.
Il tutto è sintetizzato dall’autrice così (scusate i francesismi):
“Quando hai a che fare con uno stronzo ci sono solo due possibilità: o lo prendi a schiaffi o lo prendi per il culo.”
Essendo l’autrice contro la violenza a tutti i livelli, non rimane che una possibilità.

Specifications

  • Pagine: 80
  • Anno Pubblicazione: 2020
  • Formato: 12x16,5
  • Isbn: 978-88-31490-05-4

Italia Book Festival è un progetto Edizioni del Loggione S.r.l. - Tutti i diritti riservati