Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Visita la pagina dell'editore

Bookstones

Massimo Salvucci
San Marino Paesaggi laterali

San Marino Paesaggi laterali
Visioni sul paesaggio contemporaneo sammarinese

[...] Un nuovo sguardo, disincantato e a volte ironico, ma anche empatico e coinvolto, interessato alle imperfezioni ed alle fragilità dei posti dell’uomo nel mondo, marcati dalla sua occupazione.
La ricerca di una poetica possibile dentro un ordine parallelo con diverse gerarchie estetiche, un minimalismo introverso che è anche un rifugio, il bisogno di osservare con una nuova verginità impossibile.
Prelevare senza regole figure dal disordine, per proporne una sorta di “ready-made” imparziale e livellante. San Marino, con un abitato che ha dilagato in una campagna mossa ed articolata, è un habitat privilegiato per situazioni che vanno dalle architetture temporanee a secco con materiali anche di risulta, ad accumuli conservativi spesso gestiti con grande cura e reiterazioni generazionali.
Ma anche giardini decorati votivamente con un’impudicizia esplosiva figlia del benessere e dell’esuberanza del vivere, convivenze architettoniche spudorate, ritratti di automobili, bene iconico ed indispensabile; San Marino insomma come “iper Romagna”, anch’essa figlia di un certo “american way of life”, dove la vita lungo la strada si manifesta attraverso richiami e segnali identitari.
Un territorio circoscritto ma esaustivo meno strangolato da regole e normative sempre più esigenti.
Il monte Titano d’altra parte, per le sue bellezze naturalistiche e monumentali, è stato ed è ampiamente fotografato; meno indagata mi pare proprio questa realtà interstiziale, privata ma anche pubblica, prova di una vitalità creativa ed autoreferenziale: una strategia di sopravvivenza.

Massimo Salvucci nasce inavvertitamente a Roma nel 1963, ma fugge appena possibile inseguendo studi disordinati di grafica e design. Negli anni '90 lavora come fotografo a Milano dove inizia anche la trentennale collaborazione con Gianluigi Toccafondo e l'attività per la televisione.
Fonda lo Studio Nino con lo stesso Toccafondo, Frederic Fasano ed Enrico Gusso, ed in seguito a Roma la Limbo film con Stefano Pistolini. Editor per predisposizione artigianale ma fotografo di nascita, deve molto a suo nonno dal quale purtroppo ha ereditato anche la scarsa attitudine per gli affari.

Specifications

  • Pagine: 166
  • Anno Pubblicazione: 2018
  • Formato: 17x24
  • Isbn: 978-88-98275-76-2

Italia Book Festival è un progetto Edizioni del Loggione S.r.l. - Tutti i diritti riservati