Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Visita la pagina dell'editore

Ecogeses

Amalia Murcio Maghei
Cultura ed educazione

Cultura ed educazione
Prezzo Fiera 16,00
Sguardi dal quotidiano

La relazione tra le persone, il dialogo tra i cittadini e le istituzioni, le reti di servizi per garantire sicurezza, efficienza, efficacia in ambito sociale sono presupposti determinanti per la dialogicità interna di ogni cultura di cui è necessario riconoscere opportunità, limiti e vincoli, regole da mettere  alla prova nella quotidianità del vivere, consapevoli che conflitti e squilibri sono fisiologici e che possono essere drecifrati e superati solo con prospettive metaculturali che mettano a fuoco ragioni e comportamenti diversi nelle varie situazioni. C’è necessità di interagire, ma ad alcune condizioni. Ciascuno è chiamato a prendere decisioni contestuali, con senso di responsabilità, rispetto delle regole e comportamenti conseguenti.

L’attuale massiccia compresenza di culture di più etnie su territori autoctoni disorienta, provoca, spaventa, destabilizza l’identità dei singoli e delle istituzioni. Ci si interroga su quali principi possano reggersi le comunità interculturali.

La questione non nasce ora. Intercultura: cultura e inter sono due termini in stretta connessione da sempre perché la cultura è intercultura anche all’interno di una cultura codificata e percepita come omogenea.

Questa assunzione di principio se applicata al sistema scolastico sottintende un approccio educativo non omologante, scelta di modelli diversi di organizzazione scolatsica, metodologie di comunicazione adattiva, ascolto partecipe, modalità facilitanti di riconosvcimento reciproco fra persone, portatrici di cultura, di saperi e consuetudini differenti.

Riconoscere le differenze nel rispetto della diversità è un problema di apprendimento per tutti. Pensare che la questione iniziale fondamentale sia  l’apprendimento della lingua è fuorviante, soprattutto se si imposta un’azione di insegnamento su basi prettamente funzionali, con il ricorso quasi esclusivo a batterie di schede predisposte.

Determinante è promuovere la comprensione attraverso la comunicazione anche non verbal e  e impostare l’apprendimento della lingua (materna, L2, lingua straniera) per tutti, autoctoni e non, su rigorose basi di grammatica, derivabili dal testo e riconducibili alla produzione di testualità e testi.

Amalia Murcio Maghei, docente in quiescenza, ha insegnato per molti anni nella scuola primaria, con contemporaneo incarico di insegnamento di Pedagogia in una scuola superiore. Ha promosso, con ruolo di coordinamento, sperimentazioni didattiche, elaborazione di curricoli integrati per vari ordini di scuola, innovativi modelli di organizzazione scolastica e di valutazione degli apprendimenti. Campi privilegiati di ricerca: organizzazione didattica, processi di comunicazione, didattica della/e lingua/e, valutazione degli apprendimenti.

Specifiche

  • Pagine: 217
  • Anno Pubblicazione: 2017
  • Formato: 15x21
  • Isbn: 9788894072730
  • Prezzo copertina: 18,00

Italia Book Festival è un progetto Edizioni del Loggione S.r.l. - Tutti i diritti riservati

Seguici

ContaTti

Telefono 351 886 28 90

Edizioni del Loggione srl
Sede legale: Via Piave, 60 - 41121 - Modena - Italy
P.Iva e C.F.: 03675550366
Iscrizione Camera Commercio di Modena REA MO-408292


© ItaliaBookFestival è un marchio registrato Edizioni del Loggione srl