Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Visita la pagina dell'editore

Edizioni Gabriele - La Parola

Gabriele
Il Suo occhio. La contabilità di Dio

Il Suo occhio. La contabilità di Dio
Prezzo Fiera 14,25
Il microcosmo nel macrocosmo

Un libro di fondamentale importanza, nel quale Gabriele, la profetessa e messaggera di Dio, descrive le correlazioni esistenti a diversi livelli tra l’universo – il macrocosmo – e l’uomo, il microcosmo. Riceviamo spiegazioni su questa grandiosa rete di comunicazione costituita dal principio “trasmettere e ricevere”, su cui si basa la gigantesca contabilità di Dio. Ogni pensiero, ogni sentimento, ogni moto sono registrati negli astri dell’aldiquà e dell’aldilà, e si irradiano di nuovo verso di noi.
Con i nostri sentimenti, pensieri e la nostra volontà, ognuno di noi determina persino il proprio materiale genetico, memorizzando i propri aspetti che costituiscono poi il suo destino.
Apprendiamo come viene preparata l’incarnazione di un’anima, in che modo si sviluppano le scoperte dell’umanità e da dove provengono, come anime dagli stessi interessi nell’aldilà possono manovrare gli uomini sulla Terra, dal momento che tutto si basa sul principio della comunicazione: “trasmettere e ricevere”.
Sta a noi decidere se desideriamo sintonizzarci sulla Fonte più elevata, su Dio, nostro Padre, vivendo secondo le Sue Leggi.

 

Estratto dal libro

 

L’uomo: un pianeta nell’universo.

Venire e andare, morire e divenire

 

Finché l’uomo vive nella legge di semina e raccolta è segnato dai suoi aspetti e, quindi, è programmato. Può essere paragonato a un computer che ha memorizzato al suo interno tutto quello che ha trasmesso e trasmette, che è ritornato e ritorna nuovamente a lui.

Poiché ognuno è segnato dai suoi sentimenti, pensieri, dalla sua volontà e dalle sue azioni, anche i cromosomi dell’uomo, le predisposizioni ereditarie, hanno un’impronta corrispondente. Questa impronta è l’eredità fisica dell’essere umano, presente nei suoi geni. Ogni uomo si ritrova nei suoi geni e nel cosmo. Ognuno di noi è quindi la propria memoria; ognuno dà l’impronta a se stesso e, allo stesso tempo, è segnato dai propri aspetti.

Possiamo essere certi che Dio, l’eterna Legge, la Sua grande contabilità cosmica, il potente computer cosmico, è esatto e giusto. Niente va perduto; tutto è registrato.

Possiamo paragonare ogni uomo e ogni anima anche a un pianeta. Entrambi, l’uomo e l’anima, descrivono le loro orbite in base alle loro caratteristiche e qualità fondamentali. La legge di gravità – che nella dimensione materiale equivale all’attrazione tra le masse – nello Spirito di Dio prevede: il simile attira il simile. L’essere umano, l’anima incarnata, il pianeta, segue la sua traiettoria in base a questa legge spirituale della comunicazione.

Alla morte del corpo, l’anima abbandona il suo involucro, il corpo fisico. Questo processo del decesso e della decomposizione del corpo fisico può essere paragonato agli astri che si spengono e vengono inghiottiti dal vortice dei cosiddetti “buchi neri”. I buchi neri compaiono sempre più frequentemente nell’universo, perché sono sempre più numerose le stelle che si spengono. I buchi neri sono le tombe nell’universo, in cui vengono trasformate le stelle che si spengono, che possono diventare di nuovo materia o essere portate a uno stato di aggregazione più elevato.

Quando parliamo di materia, dobbiamo essere consapevoli del fatto che la materia non può esistere in eterno. Invece il corpo spirituale – che allo stato adombrato chiamiamo anima – possiede la vita eterna. Il corpo spirituale, vale a dire l’anima, non può “spegnersi” né dissolversi, come non può farlo la sostanza spirituale contenuta nel nucleo dell’astro materiale, che potremmo definire la sua anima. Solo la densità della materia si spegne e si dissolve, trasformandosi dentro “le tombe dell’universo”. Allo stesso modo il corpo umano si trasforma di nuovo negli elementi di cui era costituito. Per l’anima invece è diverso; o inizia il suo viaggio in sfere di vita più elevate oppure rimane nella ruota della reincarnazione, nell’alternanza dell’infilarsi e dello sfilarsi dalla veste umana, fino a quando non si sarà ampiamente liberata dalle sue colpe, dai suoi peccati. L’anima continua a venire e andare fino a quando non avrà più la possibilità di incarnarsi.

 

Ripeto ancora una volta: riconosciamo l’evoluzione dell’anima e dei pianeti. I pianeti muoiono e vengono attirati dalle “tombe nell’universo”, dai buchi neri.
Lì avviene la nascita di nuovi astri, oppure la massa viene portata a stati di aggregazione più elevati e, dopo essere stata ulteriormente affinata, ritorna a poco a poco a far parte del computer universale, della Legge elevata della vita perfetta, dell’eterno Essere.

L’anima ha la possibilità di ritornare a far parte dell’eterno Essere liberandosi dai suoi peccati, ovvero dalle sue colpe, nelle sfere di purificazione. Tuttavia può anche tornare a incarnarsi, ovvero ridiventare un nuovo pianeta in veste terrena, un essere umano che segue di nuovo la sua traiettoria sulla Terra.

 presentazione audio

http://www.dueminutiunlibro.it/puntate/ilsuoocchio.mp3

 

PER ALTRE INFO:

https://edizioni-gabriele.com/product/su-ojo-la-contabilidad-de-dios/

Specifiche

  • Pagine: 240
  • Anno Pubblicazione: prima edizione 2018
  • Formato: edizione cartonata
  • Isbn: 978-3-89201-798-1

Italia Book Festival è un progetto Edizioni del Loggione S.r.l. - Tutti i diritti riservati

Seguici

ContaTti

Telefono 351 886 28 90

Edizioni del Loggione srl
Sede legale: Via Piave, 60 - 41121 - Modena - Italy
P.Iva e C.F.: 03675550366
Iscrizione Camera Commercio di Modena REA MO-408292


© ItaliaBookFestival è un marchio registrato Edizioni del Loggione srl